ita | eng


" Danze "
Rosada
(2010)
Terracotta e rame (185 cm)
"Materiali primordiali, la terracotta e il rame, così diversi ma entrambi plasmati dalla mano e dal fuoco, in un’inedita unione che affascina per la naturalezza del connubio. In questo senso, le sculture di Folegatti evocano una bellezza ancestrale, con forme che emergono a poco a poco dalla coscienza e si definiscono nella realtà in pose e gesti armonici ed eloquenti.
Monica Folegatti si è formata artisticamente nel teatro e le sue figure  sembrano proprio narrarci delle storie di cui l’artista ci rivela l’acme celandone però gli esiti, i superflui decorsi o trascorsi. Ma dietro ogni opera si coglie anche il paziente e raffinato lavoro manuale - in un culto oggi rinato dell’essere faber - di chi ha voluto cesellare ogni dettaglio anatomico di quei corpi, a volte amplificando le pulsioni in un particolare sensuale, a volte comprimendo le passioni in un ritratto apollineo.
Delle sculture di Folegatti si è osservato come siano «solenni, teatrali, luminose ed inquietanti, di eccentrica drammaticità e di inedita eleganza». Di certo sorprendono, insinuando nella nostra memoria - e perfino nei nostri sogni –  moderne e suadenti regine, tanto corporee nella loro nudità quanto irraggiungibili e quasi virtuali nell’invito che paiono rivolgerci a seguirle nella loro sconfinata e impenetrata interiorità. E’ questo un segno di straordinaria attualità dell’opera di  Folegatti che riesce ad esprimere, utilizzando  materiali  naturali e incontaminati –  con una scelta estetica di matrice quasi ecologista -  la dimensione più ricercata ma anche più vulnerabile dell’essere contemporaneo: il sublime apparire".



Dino Berti - Critico d'arte
Catalogo Folegatti

Cento - Rocca, 20.03.2010